Accademia e progettiArticoli

Il “lupo” che aiuta, non è una favola – Progetto Pet Therapy

L’ inizio di un nuovo viaggio insieme: un lupo a Villa Baciocchi – Capannoli – Pisa

 

Sky e Veronica, durante un progetto di Pet Therapy – IAA, in una struttura Pisa

Visto il successo ottenuto, la storia si ripete: il Centro Cinofilo Dobredog torna a Villa Baciocchi.

Nello specifico, sarà la timida cucciolona Skye a lavorare con i ragazzi del centro Poliedro. La scelta di destinare un progetto di Pet Therapy alla disabilità intellettiva medio-lieve è dovuta alla crescente necessità di rendere questi ragazzi parte attiva della Società e di restituire loro un livello di autonomia necessaria a svolgere una vita  indipendente.
Per queste ed altre ragioni uno degli obiettivi fondamentali da raggiungere è proprio quello di far sentire i ragazzi adeguati ai compiti che sono chiamati a svolgere quotidianamente ed essere in grado di gestire situazioni più o meno complesse.

Perché il cane?

La presenza di Skye ( cane meticcio ) favorirà la partecipazione attiva dei ragazzi, aiutando i soggetti più chiusi ad aprirsi verso il modo esterno. Tra gli altri

 

obiettivi ci saranno :

  • il miglioramento delle relazioni interpersonali
  • l’aumento dell’autostima
  • dell’autoefficacia
  • il potenziamento delle interazioni sociali.

 

I laboratori con il Cane

Il tutto attraverso lo svolgimento di attività di tipo sia ludico, con lo sviluppo di appositi laboratori didattici dedicati, oltre che di attività performative (richieste di comportamenti specifici, come: seduto/terra/resta).

Si insegnerà inoltre ai ragazzi l’importanza delle emozioni del cane e del suo modo di comunicarle attraverso il linguaggio del corpo. Unitamente a questo, sarà stimolata l’area cognitiva attraverso la stesura di storie e la creazione di cartelloni e disegni.

Grandissima importanza sarà data alla sollecitazione di emozioni positive (perché il divertirsi va messo SEMPRE al primo posto), alla stimolazione sensoriale e all’esercizio mnemonico (attraverso il racconto di esperienze personali o giochi come il memory).

Gli incontri saranno per un pomeriggio a settimana e la presenza di questa affettuosa lupacchiotta potrà contribuire al miglioramento della quotidianità dei ragazzi, attraverso un gioco, un sorriso, uno sguardo, fungendo da perfetta co-terapeuta e compagna di esperienze.

 

Sky, meticcio che opera in Pet Therapy – IAA

 

Proposto dalla Cooperativa Arnèra – e con il patrocinio del Comune di Capannoli e della Società della Salute Valdera – il progetto “Villa Poliedrica” partirà nuovamente questo settembre.

 

 

 

 

 

Veronica Lo Giudice – Coadiutrice – e amica – di Skye

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *