La bellezza delle piccole cose:

i benefici della Pet Therapy nel reparto di pediatria dell'Ospedale S. Chiara

Pet Therapy all'Ospedale Santa Chiara per Natale

Ormai non ci sono più dubbi: i benefici apportati dagli Interventi Assistiti con gli Animali esistono! Studi medici hanno infatti evidenziato che - soprattutto in ambito pediatrico - la Pet therapy ha un notevolissimo successo. E la nostra esperienza presso il reparto di pediatria dell’Ospedale Santa Chiara di Pisa ci permette di evincere sia dai riscontri ricevuti dal personale medico, infermieristico e para medico del reparto sia dai sorrisi dei bambini, che i risultati di questo progetto sono positivi.

In ambito ospedaliero, la Pet-Therapy contribuisce ad alleviare lo stress psicologico dei piccoli pazienti e dei loro genitori, promuovendo il loro benessere durante la degenza. Le interazioni con gli animali di terapia normalizzano l’esperienza dell’ospedale per i bambini, dimostrando una maggiore accettazione dell’esperienza sanitaria. Bambini e genitori, in merito alle mattine passate in compagnia di Chiara Richichi e la sua – la nostra – Dea, ci hanno riferito: “ci sembra di essere più come a casa” “ora con il cane mi sento felice” “possiamo farci una fotografia mentre diamo un biscottino al cane” “posso portare a spasso nel corridoio con il guinzaglio il cane”.

Vuoi diventare un operatore Pet Therapy?

Scopri come con i tre step di livello propedeutico, base ed avanzato

Come mai gli interventi assistiti con gli animali hanno una funzione così benefica?

L’animale ha una funzione distrattiva: focalizza su di sé l’attenzione dei piccoli degenti, stimolandone sentimenti positivi e rilassanti che richiamano alla loro mente gli amici e SOPRATTUTTO la loro casa. Nei bambini, inoltre, il cane spesso diminuisce il disagio durante le procedure mediche dolorose (prelievo del sangue, inserimento di una flebo, medicazione ecc…) e risulta utile anche ai medici e agli infermieri, in quanto il bambino è più disposto a riceverle. I genitori hanno testimoniato che i loro figli, nei momenti trascorsi accanto al cagnolino si allontanavano dalla malattia, tanto che nelle degenze di lungo tempo i piccoli pazienti aspettano con ansia l’arrivo del “Giorno della Pet therapy” e spesso preparano per il cane giocattoli da regalare e bocconcini da mangiare.

Pet Therapy all'Ospedale Santa Chiara per Natale

Cosa dice Chiara:

C’è chi la bellezza la cerca nell’astratto, io e Dea la ritroviamo ogni volta che andiamo in reparto, nel silenzioso regno della Pediatria. Nei piccoli gesti, negli eventi imprevedibili…un bambino affetto da una patologia rara che con un semplice biscotto per Dea sviluppa la percezione tattile... o una bambina affetta da un disturbo della condotta alimentare che nonostante la crisi di panico dà il permesso a Dea di sdraiarsi silenziosamente accanto a lei, attenuando pian piano il momento acuto.

Tutto questo è anche grazie al lavoro di squadra che si crea con il personale del reparto, infatti prima di iniziare gli interventi, oltre alle pratiche burocratiche, è prassi riunirsi in un breafing con il personale medico ed infermieristico per centrare i punti chiave per ogni bambino, a seconda dell’età, della patologia... E accade proprio che, durante ogni intervento, come ci insegna un famoso scrittore, i piccoli pazienti ci mostrano l’importanza dei dettagli (in una carezza, in una passeggiata...) e quanto è importante riscoprire il bambino interiore che è in noi.

È in questo che io e Dea troviamo la bellezza.

 

Pet Therapy all'Ospedale Santa Chiara per Natale

In conclusione…

Quindi, dopo aver esaminato in letteratura gli effetti positivi della Pet-Therapy e osservato una percezione generalmente positiva dell’equipe ospedaliera del S.Chiara è da ritenere che questa terapia, efficace e sostenibile, è utile al fine di migliorare la qualità della vita del bambino nonché intervenire nella facilitazione del personale medico che vi opera. La sostenibilità dei progetti di Pet-Therapy è di fondamentale importanza; ora più che mai, per capire quanto un piccolo gesto possa effettivamente moltiplicare la sua portata se inserito adeguatamente in situazioni, come in questi caso, molto fragili. L'importanza e il valore di questa pratica risiede appunto nel saper dare e allo stesso tempo ricevere a benificio del benessere collettivo.

 

Veronica Lo Giudice, operatice IAA Pet-Therapy, Dobredog Pisa

Sei un operatore pet therapy?

Partecipa al workshop di specializzazione del 17 marzo